T O R R E    C A N N E,  M A R Z O  2014         

Ha avuto pieno successo la serata organizzata dal Gruppo Anonimo '74 per trattare l'argomento relativo alle cure termali, nel caso particolare quelle riconducibili a Torre Canne.

 

Presente Giovanna Matichecchia (presidente) del sodalizio, ha presentato gli ospiti Aldo Galeano che ha riportato, tra l'altro, ricordi personali scolastici legati all'epoca in cui (primi anni '50) dell'imponente struttura esistente al momento, c'erano solo poche fontanelle che erogavano l'acqua sorgiva con profonde potenzialità terapeutiche. Il dr Pasquale Narducci ha illustrato le modalità organizzative ed operative del complesso termale puntualizzando la vastità dei trattamenti possibili che si possono ottenere con modica spesa rientrando ai paesi d'origine intorno alle 14,00 senza restare a lungo, quindi, lontani da casa. Il dr giovanni Dituri, medico dermatologo, ha invece illustrato le varie terapie conseguibili a Torre Canne precisando che specie gli anziani, unita alla felice condizione di sfuggire all'isolamento diffuso, possono ritrovarsi in un ambiente che consente di curarsi, di usufruire della salubrità offerta dal mare che blandisce l'impianto termale, infine di ricrearsi socializzando con altri anziani anche attraverso il ballo che conduce il corpo ad affinarsi nella capacità di muoversi in piena autonomia. Dopo aver risposto alle numerose domande espresse dai presenti per soddisfare le necessità individuali, i relatori si sono compiaciuti per l'interesse sollevato, assicurando ogni possibile collaborazione per tener fede all'impegno dell'Istituto termale che previene il disagio dovuto alla malattia ma assicura anche una notevole portata di ordine sociale nell'intricata ragnatela dei bisogni correnti e ricorrenti. Apporto consistente alla buona riuscita della serata è stato offerto dalla delegazione ANT guidata dalla sig.ra Lucia Pinnetta, nonchè da quella della CRI con la sig.ra Anna De Luca.